Giornata della Trasparenza alla Provincia di Salerno giovedì 21 dicembre. Coinvolti gli studenti

Domani, giovedì 21 dicembre, alle 10,00, nel Salone Bottiglieri di Palazzo S. Agostino, sede della Provincia di Salerno, si terrà la Giornata della Trasparenza 2017 della Provincia di Salerno.

Il tema scelto è “La Trasparenza della Pubblica Amministrazione e l’accesso civico come strumenti di partecipazione”.

La giornata, prevista dal Decreto Legislativo n. 33/2013 e dal Piano Triennale di prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, rappresenta un’occasione di coinvolgimento, di partecipazione della cittadinanza e di ascolto da parte della Pubblica Amministrazione.

Quest’anno la Provincia si rivolge in particolare agli studenti delle scuole superiori del territorio provinciale, ma anche a tutta la società civile, ai sindaci, ai consiglieri, ai dirigenti e al personale dell’Ente, invitati a intervenire direttamente nel corso dell’evento.

Durante i lavori sarà presentato il nuovo “Regolamento in materia di accesso documentale, accesso civico semplice, accesso civico generalizzato” in fase di adozione dal Consiglio provinciale e sul quale sarà possibile confrontarsi per avere spunti di riflessione, chiarimenti e suggerimenti.

Il programma prevede il saluto istituzionale del Presidente Giuseppe Canfora, gli interventi del Segretario Generale, Carmela Cucca, attuale Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, e dei dirigenti Alfonso Ferraioli e Ciro Castaldo, rispettivamente responsabili del settore Presidenza e del settore Servizi ai Comuni.

“La giornata della trasparenza nasce con l’obiettivo di promuovere nei cittadini il diritto di partecipazione” – ha detto Canfora – “cioè la consapevolezza di avere un diritto di conoscere, di accedere a tutte le informazioni riguardanti l’organizzazione e le attività dell’Ente, la funzionalità degli uffici e dei servizi, la gestione delle risorse umane e la rispondenza dei servizi erogati alle esigenze del territorio. È un modo per il cittadino di controllare in maniera consapevole tutta l’attività della Pubblica Amministrazione che così è stimolata al miglioramento dei servizi all’insegna dell’efficacia, dell’efficienza e della economicità”.

Lascia un Commento