Gioi: Saut, il sindaco Salati scrive secondo lettera al procuratore di Vallo

Il sindaco di Gioi, Andrea Salati, ha scritto al procuratore generale del Tribunale di Vallo della Lucania, Giancarlo Grippo, in merito alla questione del Saut di Gioi, che è stato ridimensionato. Nella missiva, che fa seguito a un’altra inviata qualche settimana fa, si fa riferimento ad un tragico incidente stradale in cui ha perso la vita un giovane in moto.

Secondo Salati, il fatto ripropone in modo perentorio la problematica del presidio di emergenza-urgenza che serve l’intero territorio a nord di Vallo della Lucania. Per il sindaco di Gioi si potrebbe ipotizzare l’interruzione di pubblico servizio da parte dell’Asl dal momento che l’attività sanitaria di emergenza-urgenza, viene assicurata solo dalle 8 alle 20. L’incidente è infatti capitato di notte per cui senza la presenza del medico l’incidentato è stato trasportato senza i dovuti primi soccorsi all’Ospedale di Vallo della Lucania. Quindi il primo cittadino di Gioi si chiede “se la presenza del medico avesse attenuato le condizioni critiche del giovane, davvero si sarebbe giunti allo stesso drammatico epilogo?”.

Lascia un Commento