Gioi – Sanità, il sindaco Salati invita il manager Squillante a rivedere il piano dell’emergenza

"Siamo pronti ad alzare le barricate per difendere quello che è un servizio essenziale, inderogabile e centrale per la quotidianità di aree già fortemente marginalizzate e da sempre penalizzate”. Lo ha annunciato in una nota il sindaco di Gioi Cilento, Andrea Salati (nella foto) contro la chiusura del SAUT all’interno del piccolo centro cilentano. Nel criticare la nuova mappa dell’emergenza-urgenza comunicata dal direttore generale dell’ASL Antonio Squillante, Salati accusa i vertici dell’azienda sanitaria di aver tenuto secretato il piano di rientro. “Evidentemente tutto ciò è stato fatto – si legge nella nota del sindaco di Gioi, che è anche presidente del Comitato del Distretto Sanitario di Vallo della Lucania, – per creare le giuste condizioni affinché i presidi sanitari possano essere salvati solo nei paesi amici”. Salati lancia a Squillante un appello a rivedere con urgenza ed immediatezza il Piano per quanto riguarda il Cilento collinare, chiedendo al direttore generale di far visita al territorio servito dal presidio. “Sarò lieto – conclude Salati – di fargli da accompagnatore”.

Lascia un Commento