Giffoni V.P. (SA) – Denunciati 162 falsi poveri per truffa al servizio sanitario

Denunciati nel salernitano 162 falsi poveri che avevano dichiarato falsamente, attraverso autocertificazioni presentate all’ASL di Salerno, la propria condizione di disoccupati o una minima capacità reddituale, ottenendo l’esenzione dal pagamento del ticket per le visite specialistiche, per le analisi di laboratorio e per l’acquisto di specialità medicinali. I truffatori sono stati smascherati dai Carabinieri di Giffoni Valle Piana, al termine di indagini certosine che duravano da circa un anno su persone residenti nei comuni di Giffoni Valle Piana, Giffoni Sei Casali, Pontecagnano Faiano e San Mango Piemonte. I reati contestati riguardano la falsità ideologica commessa dai privati e truffa aggravata. I Carabinieri, attraverso un meticoloso e paziente lavoro di incrocio dei dati riportati nelle singole autocertificazioni con quelli riportati nelle dichiarazioni dei redditi messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, hanno evidenziato come per le 162 persone denunciate il reddito non corrispondeva a quello indicato, ma era, in alcuni casi, di molto superiore al limite minimo, con conseguente impossibilità ad essere ammessi allo speciale beneficio concesso solo a chi versa in condizione di indigenza economica.
Sono in corso ulteriori accertamenti, in collaborazione con l’ASL, per quantificare esattamente il danno economico subito dal Servizio Sanitario, danno che ammonta sicuramente a svariate migliaia di euro, anche perché la truffa è stata perpetrata per svariati anni.
Gli accertamenti proseguono anche per monitorare il fenomeno negli altri distretti sanitari dell’ASL di Salerno.

Lascia un Commento