Giffoni V.P. – Moni Ovadia protagonista al Giffoni Teatro

Torna l’appuntamento con il grande teatro nell’ambito dell’edizione invernale del GIFFONI TEATRO. Giovedì 24 gennaio la Sala Truffaut della Cittadella del Cinema a Giffoni Valle Piana ospita, fuori abbonamento, alle 21, Moni Ovadia con il suo "Senza confini, ebrei e zingari". Un recital di canti, musiche, storie rom, sinti e ebraiche che racconta di popoli «senza confini, senza burocrazie, senza eserciti. un contributo alla battaglia contro ogni razzismo. Questo lo spirito che ha portato alla nascita di “Senza confini. Ebrei e zingari”, concerto-spettacolo scritto e interpretato da Moni Ovadia, coadiuvato dalla Moni Ovadia Stage Orchestra.
Un’opera originale, fatta di grande emozioni e di memoria. Obbiettivo è raccontare la storia di due popoli fratelli, quello ebraico e quello zingaro, che a lungo hanno marciato fianco a fianco nella sorte, accomunati dall’essere avvertiti come “altro” dalla comunità occidentale.
Due popoli fratelli affiancati in una storia spesso tragica ma le cui strade si sono divise dopo le persecuzioni naziste. Gli ebrei hanno cambiato la loro storia, hanno conquistato una terra, hanno avuto pieno riconoscimento della loro condizione di perseguitati e un immenso edificio di testimonianza costruito sulla Shoà. Il popolo rom invece continua a subire il pregiudizio e l’emarginazione.

Uno spettacolo che è insieme divertimento e riflessione, musica e teatro civile, per scardinare conformismi e convenienze.

Lascia un Commento