Genoma del grano duro con l’apporto degli spin off UniSa. Ascolta l’intervista

Fondamentale il contributo dell’università di Salerno nei lavori per lo studio del genoma del grano duro.

Il consorzio internazionale per il sequenziamento del genoma del frumento duro ha reso noto di aver completato la raccolta e l’assemblaggio dei dati di sequenza.

Si tratta del progetto Bandiera “InterOmics” voluto dal Ministero dell’Università e della Ricerca, che in due anni ha permesso di studiare il genoma e le malattie umane ad esso collegate, come la celiachia.

Ne abbiamo parlato con il responsabile degli spin-off universitari dell’Università di Salerno, Roberto Parente

Riascolta l'intervista QUI

prof Roberto Parente

Lascia un Commento