Garanzia Giovani in Campania, 222 milioni di euro per la nuova fase

La Commissione Europea ha rifinanziato, lo scorso 18 febbraio, il Programma Garanzia Giovani della Regione Campania con quasi 222 milioni di euro.

Ieri, la Giunta regionale ha approvato la delibera che prende atto del rifinanziamento per l’attuazione della nuova fase dopo il successo registrato in soli due anni nella precedente edizione. Si sono svolti oltre 33mila tirocini, 13mila giovani formati, 21mila assunzioni, con la nascita di 325 piccole aziende, “grazie anche – si legge in una nota di Palazzo Santa Lucia – ad una efficiente e virtuosa attività di rendicontazione e certificazione della spesa, la dotazione finanziaria campana è passata dai 191 milioni del 2014 ai circa 222 milioni per il biennio 2018/2020”.

La nuova programmazione proporrà un insieme di misure innovative volte alla valorizzazione delle capacità dei giovani N.E.E.T. (cioè non studiano e non lavorano), nonché all’inserimento occupazionale e allo sviluppo dello spirito imprenditoriale.

Indirizzo strategico prioritario della governance del Programma è permettere a ciascun giovane campano tra i 15 ed i 29 anni, iscritto a Garanzia Giovani, di esprimere al meglio il proprio potenziale, trovando in Campania – almeno si spera – le migliori opportunità di lavoro, prosegue la nota.

 

Lascia un Commento