Furti di accumulatori dei ripetitori telefonici, dopo Salerno altri arresti a Milano

Tredici persone sono state arrestate all’alba per associazione per delinquere nell’ambito della maxi-inchiesta sulla banda che rubava accumulatori d’energia in installazioni telefoniche che pochi giorni fa svelato i primi risultati della Guardia Costiera e della Finanza di Salerno con l’arresto di 10 persone.

Oggi è la Polizia stradale di Milano che ha eseguito una misura di custodia cautelare nei confronti di 13 persone. 

Il gruppo rivendeva poi gli accumulatori in Paesi africani o ne rivendeva il piombo. Gli arresti sono stati eseguiti in Campania, Lombardia e Veneto: 7 indagati sono in carcere, 3 ai domiciliari e per 3 c’è l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Il gruppo è sospettato di un centinaio di furti con un danno ingente ai ripetitori per i telefonini, che si aggirerebbe sul milione di euro. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento