Funerali 26 giovani migranti a Salerno, grande partecipazione e commozione

Grande partecipazione e commozione questa mattina ai funerali delle 26 giovani donne migranti celebrati al Cimitero Monumentale di Salerno. Le bare sono state collocate una accanto all’altra con sopra una rosa bianca e accanto altre due rose, più piccole vicino. Ogni rosa rappresenta una vita spezzata. Le due rose più piccole raccontano, invece, di due bambini morti ancor prima di nascere. Due donne erano incinte.

L’arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, Luigi Moretti, durante le esequie ha detto: “Noi celebriamo una morte difficile da comprendere e da giustificare ma celebriamo anche una vita che va oltre la morte”.

La preghiera musulmana, invece, è stata recitata dall’imam Abderrhmane Es Sbaa che ha detto: “Preghiamo Dio che abbia misericordia per queste anime. Ci rivolgiamo tutti allo stesso Dio che è Dio di pace. È clemente e misericordioso e ci guida sulla retta via”.

Presenti le istituzioni, ma anche tanta gente comune, i ragazzi delle scuole di Salerno e tanti migranti ospiti dei centri di accoglienza. Dopo le esequie ci siamo collegati con il nostro Francesco Ienco che ha raccolto il commento di uno studente.

Ascolta il collegamento e il commento di uno studente
Funerali Migranti Ienco e studente

Lascia un Commento