Frane in Costiera Amalfitana, Abbac chiede task force

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Una una task force del Governo e intervento ricognitivo della Protezione Civile Nazionale in Costiera Amalfitana per la verifica del rischio frane.

Lo chiede l’Abbac, Associazione dei b&b ed affittacamere della Campania, a seguito delle due frane in pochi giorni a Positano, domenica, e ieri a Conca dei Marini.

Dunque non interventi tampone come quelli intrapresi dalla Regione a Cetara e a Capo d’Orso, ma un cronoprogramma di interventi risolutivi e di salvaguardia. “Occorre fare di più e con azioni mirate, la Costiera Amalfitana si sta sgretolando, serve un intervento choc ed eco sostenibile che riduca l’impatto ambientale ed inquinante e dannoso”, dichiarano il presidente  regionale Abbac Agostino Ingenito e il delegato Costiera Agostino Della Pietra.

 

I due rappresentanti Abbac ricordano di aver scritto lo scorso inverno in modo provocatorio all’Unesco perché ritirasse il titolo di patrimonio dell’umanità, oggi Ingenito e Della Pietra chiedono l’intervento delle Nazioni Unite e dell’Europa perchè bisogna tutelare i siti Unesco. 
I rappresentanti di Abbac dicono di essere già in contatto con il Wwf e Legambiente e le altre realtà associative di tutela dell’ambiente perchè bisogna fare presto. “Serve sbloccare i fondi Cipe e intraprendere un’azione di autentica sostenibilità”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp