Fonderie Pisano, sentenza del Tribunale di Salerno nel processo su inquinamento a Fratte

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Assolti dal Tribunale di Salerno i vertici delle Fonderie Pisano di Fratte, per varie accuse relative a reati ambientali. La sentenza al termine del rito abbreviato è stata emessa dal Giudice dell’udienza preliminare, Maria Zambrano. In particolare l’accusa era di aver prodotto emissioni in atmosfera, inquinamento e scarichi di acque reflue industriali nel fiume Irno. Assolti anche i due tecnici coinvolti nel procedimento. 

È arrivata la condanna, invece, per l’accusa relativa alla gestione e allo smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi. I quattro componenti della famiglia Pisano dovranno corrispondere 11mila euro ciascuno, oltre al pagamento delle spese processuali. Inoltre dovranno provvedere al risarcimento danni in favore del Ministero dell’Ambiente e delle associazioni ambientaliste che si erano costituite parte civile.
Le motivazioni si conosceranno entro 90 giorni, il tempo entro il quale la Procura potrà valutare un appello avverso la decisione.  

“Non ci fermiamo, andremo avanti per ottenere giustizia piena e per far emergere tutta la verità”, ha commentato Lorenzo Forte, presidente dell’associazione Salute e Vita che da anni si batte per la salvaguardia della salute e dell’ambiente. 

 

Matteo Marchetti, vice-segretario nazionale del Codacons, auspica che questa sentenza sia da monito a tutte le imprese che inquinano ritenendo che sia un primo importante passo di una rinnovata coscienza ambientale esistente in città e speriamo in tutta la Campania. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

2 Comments

  1. Michele GAGLIARDI 15/11/2020
    • Pino D'Elia 16/11/2020

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp