Fonderie Pisano a Salerno, dopo la chiusura parla un operaio. Ascolta

La vicenda delle Fonderie Pisano di Fratte a Salerno è arrivata ad un punto critico. La Regione Campania ha revocato l’AIA (Autorizzazione integrata ambientale), alla fabbrica che con i suoi 120 dipendenti è costretta a sospendere per la seconda volta l’attività.

Lo stabilimento è stato ritenuto inidoneo a garantire un livello elevato di protezione dell’ambiente, per sopravvenuta carenza dei requisiti di legge. Con la revoca dell’AIA è arrivato anche l’invito alla presentazione di un piano di bonifica del sito di Fratte.

Nel Trentesimo minuto delle  12 :30 a Radio Alfa abbiamo sentito la voce di uno dei 120 operai delle Fonderie che hanno chiesto un incontro alla Regione e lunedì saranno sotto la sede di Palazzo Santa Lucia a Napoli.

Ascolta la dichiarazione a Radio Alfa di Angelo Clemente della RSU  

Clemente operaio fonderie Pisano

Lascia un Commento