Fonderie Pisano, operai in presidio al Tribunale di Salerno. Oggi la decisione del Riesame

Si sono dati appuntamento davanti all’ingresso del Tribunale su Corso Vittorio Emanuele a Salerno i lavoratori delle fonderie Pisano.

Si attende per oggi infatti la decisione del Riesame sul sequestro preventivo delle Fonderie Pisano dopo la revoca, da parte della Regione, dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Il Riesame, che era stato invitato dalla Corte di Cassazione ad esprimersi nuovamente, ha rinviato la decisione per l’assenza giustificata del presidente del consiglio d’amministrazione per motivi di salute.

I lavoratori, come fatto anche in passato, intendono sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione lavorativa dell’opificio lanciando un appello ai magistrati affinchè prendano la giusta decisione.

I lavoratori espongono degli striscioni con su scritto “L’odore può essere eliminato ma se chiudiamo chi di noi sarà tutelato?” o anche “Crediamo ancora nel nostro futuro”, “il nostro lavoro è la nostra vita e la dignità”. Intanto lo scorso 29 marzo il Tar di Salerno ha accolto accolto la richiesta di sospensiva e dunque di immediato ripristino delle attività, avanzata dai legali delle Fonderie Pisano.

Lo ha stabilito la seconda sezione del Tar Salerno.

Lascia un Commento