Fonderie Pisano, nonostante la cassa integrazione prosegue il presidio

I 120 operai delle Fonderie Pisano di Fratte a Salerno non abbassano la guardia e mantengono il presidio all’indomani dell’accordo firmato ieri alla Regione Campania per la Cassa integrazione in deroga per sei mesi.

Questa mattina partecipata ed animata assemblea in fabbrica per raccogliere un po' di pareri e per riflettere sull’immediato futuro. Lunedì 21 novembre c’è un primo incontro, alle 14, con i tre assessorati regionali competenti per discutere di sei 

ipotesi per una eventuale delocalizzazione dello stabilimento, tutte in provincia di Salerno. A Radio Alfa dopo l’assemblea di questa mattina è stata nostra ospite Francesca D'Elia, segretario provinciale della Fiom.

Riascolta l'intervista QUI

Francesca D'Elia su Cassa integrazione Pisano

Lascia un Commento