Fonderie Pisano, le motivazioni del NO dei sindaci dei territori Sele Tanagro Alburni

Avevano espresso parere contrario già lo scorso anno i sindaci dei comuni del Cratere circa l’ipotesi di delocalizzazione delle fonderie Pisano nelle aree industriali di Buccino, Palomonte, Contursi Terme e Oliveto Citra.

Lunedì sera 21 sindaci del Sele-Tanagro-Alburni si sono riuniti presso la Comunità Montana Sele-Tanagro e hanno sottoscritto un nuovo documento per ribadire la propria contrarietà all’ipotesi di delocalizzazione delle fonderie di Salerno, preoccupati dalle recenti indiscrezioni che individuerebbero come possibile sito, l’opificio dell’ex azienda Alimer di Buccino.

Sulla riunione e sulla vicenda delocalizzazione, la nostra Mariateresa Conte ha incontrato il vicesindaco di Contursi Terme Antonio Briscione

Riascolta l’intervista
Briscione su ipotesi delocalizzaione Fonderie Salerno

Lascia un Commento