Fonderie Pisano, continua il presidio di Martina. Riascolta l’intervista

Questione Fonderie Pisano nel quartiere Fratte a Salerno. I residenti continuano a protestare contro l'inquinamento ambientale prodotto dalla fabbrica di cui chiedono la delocalizzazione.

Anche nei giorni di festa appena trascorsi la giovane neuropsicologa Martina Marraffa, che risiede vicino alle Fonderie, ha continuato il suo presidio di protesta dinanzi ai cancelli della fabbrica nonostante il collare che ancora indossa e che le impedisce di muovere la testa, collare che indossa da quando Martina è stata aggredita da un operaio dello stabilimento esasperato dai riflettori eccessivamente puntati sulla vicenda.

Martina è stata ascoltata nei giorni scorsi nell'ambito dell'indagine conoscitiva per capire se vi siano estremi di reato da parte dello stabilimento per le decine di morti di tumore registrate tra gli abitanti della zona. Nei giorni scorsi la giovane ha consegnato ai pm della Procura anche una corposa documentazione

 

Barbara Albero l'ha incontrata

Riascolta l'intervista QUI

Martina Marraffa Fonderie Pisano

Lascia un Commento