Fonderie Pisano, assemblea dei lavoratori a Salerno dopo la decisione del Tar. Ascolta

Assemblea dei lavoratori delle Fonderie Pisano questa mattina davanti ai cancelli della fabbrica di Fratte all’indomani dell’attesa decisione del Tar di Salerno che ha accolto il ricorso della proprietà e sospeso il provvedimento della Regione Campania che aveva determinato la chiusura revocando l’Aia, l’Autorizzazione integrata ambientale.

I giudici amministrativi ritengono che la sospensione dell’attività lavorativa possa comportare evidenti ricadute negative sulle condizioni di vita di un numero rilevante di lavoratori. Inoltre “il paventato fallimento comprometterebbe in modo definitivo sia gli interessi lavorativi sia il diritto all’iniziativa economica dell’imprenditore”.

A Radio Alfa ci siamo collegati proprio con i lavoratori in assemblea. Per loro è intervenuta Francesca D’Elia, segretario della Fiom-Cgil Salerno, che ha parlato di clima più disteso fra i 120 lavoratori.

La rappresentante sindacale ha riferito anche di una lettera inviata al sindaco di Buccino sulla questione delocalizzazione della nuova fabbrica.   

Ascolta l’intervista

Francesca D’Elia (Fiom) su Fonderie

Lascia un Commento