Fonderie Pisano a Salerno, riparte l’attività ma con “misure gestionali compensative”

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Riparte l’attività delle Fonderie Pisano a Salerno. Ieri un provvedimento della Regione Campania che ha disposto la ripresa delle lavorazioni, prescrivendo però l’adozione di una serie di “misure gestionali compensative” da attuare in attesa della realizzazione degli interventi sugli impianti imposti all’azienda nei mesi scorsi.

 

Il via libera della Regione arriva al termine di un periodo di prova iniziato lo scorso 5 dicembre, quando la stessa Regione ha disposto la ripresa dell’attività delle Fonderie “per consentire – così si legge nel provvedimento di Palazzo Santa Lucia – all’Arpac e all’Asl di verificare il ripristino delle condizioni dell’Autorizzazione di Impatto Ambientale e il superamento delle criticità evidenziate”. L’Arpac e l’Asl non hanno evidenziato particolari criticità ed è stata quindi disposta la ripresa delle attività.

Immediata la reazione del comitato “Salute e Vita”, da tempo impegnato nel chiedere la chiusura dell’impianto di Fratte, individuato come pericolosa fonte di inquinamento ambientale e minaccia per la salute dei cittadini del quartiere salernitano e dei comuni limitrofi secondo cui “la ripresa dell’attività – si legge in una nota del comitato – rappresenta un’ulteriore dimostrazione di come la Regione stia ‘giocando’ con la salute dei cittadini”.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento