Fonderie Pisano a Salerno, mons Moretti “mettere insieme i diritti del bene comune”

“Meraviglia molto il rimbalzo delle responsabilità. Sembra una partita di ping pong più che l’impegno a risolvere una questione seria”. Lo ha detto l’arcivescovo di Salerno, monsignor Luigi Moretti parlando della vertenza delle Fonderie Pisano a margine di un incontro su sicurezza e lavoro che si è svolto stamattina a Salerno.

“Credo che se le istituzioni, anziché essere chiuse in se stesse, guardassero un po’ al bene comune complessivo, la soluzione si potrebbe trovare” così ha affermato Moretti, evidenziando che “si gioca molto sulle paure, sugli egoismi e sull’è bene che si faccia tutto ma a casa di altri”. Discorsi che, secondo l’arcivescovo di Salerno “sono sempre più diffusi, ma che sono ciò che impedisce una reale e positiva convivenza”.

Il problema, secondo Mons Moretti “non è mettere i diritti dell’uno contro l’altro ma cercare di risolvere mettendo insieme i diritti del bene comune che è ciò che dovrebbe essere la norma che ci guida e ci accompagna”.

Lascia un Commento