Fonderie Pisano a Salerno, decisione del Riesame slitta al 9 aprile

Slitta al 9 aprile la decisione del Tribunale del Riesame sul sequestro preventivo delle Fonderie Pisano di Salerno dopo la revoca, da parte della Regione, dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Il Riesame, che era stato invitato dalla Corte di Cassazione ad esprimersi nuovamente, ha rinviato la decisione dopo la presentazione di un certificato medico: assente infatti, per motivi di salute, il Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’azienda.

Immediata la reazione di Lorenzo Forte, presidente del Comitato Salute e Vita, “Prendono tempo ma noi restiamo vigili e ottimisti. Siamo convinti che il Riesame non possa non confermare il sequestro. Nel frattempo i Pisano hanno potuto lavorare per un altro anno” così ha concluso Forte.

Nei prossimi giorni arriverà anche  la relazione definitiva studio Spes-Valle dell’Irno che aggiornerà sullo stato di salute di un campione di circa 400 cittadini della zona di Fratte. Resta intanto in piedi la possibilità che la proprietà delle Fonderie ricorra al Tribunale Amministrativo Regionale.

Lascia un Commento