Folgorato mentre raccoglie pigne, muore 31enne di Capaccio

Aveva 31anni ed era di Capaccio il giovane che ieri è morto folgorato mentre raccoglieva pigne a Scalea sulla costa calabra.

Aniello D’Avino è deceduto sul colpo nel recuperare strobili in cima ad un albero. Secondo la ricostruzione dell’incidente, il giovane stava utilizzando un palo telescopico per far cadere le pigne, quando, per cause da chiarire, ha avvicinato l’asta ai cavi dell’alta tensione che alimentano la linea ferroviaria vicina, con una potenza pari a 60mila volt. Sul posto è giunta un’ambulanza, ma per il 31enne non c’è stato nulla da fare.

D’Avino era molto conosciuto a Capaccio ed era ieri a Scalea con una squadra regolarmente autorizzata per la raccolta delle pigne.

Sull’episodio indagano i Carabinieri.

Lascia un Commento