Fisciano (SA) – Università, protesta contro riforma. Da oggi una serie di iniziative

Tornano ad alzarsi i toni della protesta dei ricercatori dell’Università degli Studi di Salerno, contro i tagli alla ricerca contenuti nella manovra economica votata nel luglio scorso dal Parlamento con la solidarietà di buona parte dei docenti e dell’intero ateneo. Ieri è stato stilato il programma delle manifestazioni che hanno preso il via questa mattina con un corteo che ha attraversato tutto il Campus di Fisciano composto da ricercatori, ma anche da docenti e studenti di tutte le facoltà. Il corteo, dopo aver attraversato tutti i luoghi di aggregazione dell’ateneo salernitano si è concluso nell’aula Cilento di Lettere dove si è svolto un incontro-dibattito. Durante il percorso, sono stati affissi manifesti e distribuiti volantini informativi sulla riforma che proprio oggi ha cominciato il suo iter parlamentare alla Camera. Domani gli studenti di «Unisa in protesta» proporranno un flash-mob che coinvolgerà decine e decine di persone. Tutte le attività di mobilitazione, inoltre, sono inserite all’intero dell’evento «Collegamenti», manifestazione che si rivolge alle matricole e ai futuri studenti. Venerdì otto ottobre, sono previste manifestazioni e cortei in tutta Italia. I ricercatori, assieme alle associazioni studentesche universitarie e scolastiche, sfileranno nel centro di Salerno con inizio alle 9.30 in Piazza Ferrovia.

Lascia un Commento