Fisciano (SA) – Scoperta l’ennesima alcova

Scoperta l’ennesima casa d’appuntamenti in provincia di Salerno. Questa volta i carabinieri hanno smascherato l’attività di una donna uruguaiana, di 30 anni, a Fisciano. La donna, residente in Italia, praticava prestazioni sessuali a pagamento, previ contatti e inserzioni su siti internet. Nei pressi dell’appartamento i militari in borghese avevano notato un viavai di uomini, di diversa età, e ieri sera hanno deciso di intervenire. Dagli accertamenti dei carabinieri è emerso che l’appartamento era stato affittato, con regolare contratto, da una giovane domenicana, che lo aveva lasciato in uso alla coetanea uruguaiana per esercitare l’attività di meretricio. Per cui a finire nei guai è stata la donna domenicana proprietaria dell’appartamento, denunciata in stato di libertà per favoreggiamento della prostituzione. L’operazione dei Carabinieri di Fisciano segue analoghe attività svolte nei mesi scorsi in tutta la Valle dell’Irno, e nella città di Salerno.

Lascia un Commento