Fisciano (SA) – Parte la caccia ai proprietari degli oltre 300 immobili fantasma

Parte la caccia ai proprietari di 315 immobili fantasma presenti nel solo territorio comunale di Fisciano. Infatti il Comune, a seguito dei rilievi eseguiti dall’Agenzia del Territorio della Provincia di Salerno, si è impegnato al recupero dei tributi locali non versati dai proprietari delle abitazioni non ancora accatastate. Sono previste sanzioni per il mancato accatastamento e l’attribuzione di una rendita presunta su cui sarà calcolata l’Imu. Gli intestatari di case e fabbricati mai registrati al catasto, potranno essere chiamati a versare anche l’Ici e la Tarsu evasa negli anni scorsi.  “Sarà nostro compito – dichiara l’assessore al bilancio Franco Gioia – verificare la registrazione presso il catasto degli immobili individuati dall’Agenzia del Territorio. L’ente, avvalendosi anche della collaborazione del ripristinato Consiglio Tributario, se necessario, effettuerà tutti i conteggi relativi agli eventuali anni durante i quali non sono stati pagati i tributi comunali”. I presunti evasori, indicati in un apposito elenco, possono consultare gli atti negli uffici del Comune di Fisciano, avendo a disposizione un periodo di due mesi per presentare ricorso alla Commissione Tributaria. Poi la loro posizione diventerà definitiva.

Lascia un Commento