Fisciano (SA) – Forestali, doppio incontro in prefettura e domani nuovo presidio

E’ stato tolto, ma solo per oggi, il presidio di protesta di circa 400 operai forestali delle Comunità Montane Irno-Solofrana e dei Picentini, in atto tutta la mattinata allo svincolo di Fisciano, della Salerno-Avellino, nei pressi dell’Università. Nel pomeriggio si è svolto un secondo incontro in prefettura a Salerno con la presenza del prefetto Pantalone che era assente nel primo incontro di stamani. Gli operai chiedono di incontrare il governatore della Campania per avere certezze sul pagamento degli stipendi arretrati che in alcuni arrivano a 18 mesi. Molti di loro sono esasperati e non riescono più ad andare avanti. C’è chi ha subito persino lo sfratto per morosità nel pagamento dell’affitto e chi si è visto tagliare la luce in casa.

Domani mattina il presidio allo svincolo di Fisciano riprenderà con la partecipazione di delegazioni di altre comunità montane della provincia di Salerno. E oggi hanno iniziato un presidio nel Cilento, alla stazione ferroviaria di Omignano, senza però creare problemi al transito dei treni, circa 200 operai delle Comunità Montane dell’Alento-Monte Stella e del Bussento-Lambro e Mingardo.

Lascia un Commento