Finanziati progetti Sprar in 9 comuni salernitani, in arrivo 283 migranti

Via libera del Ministero dell’Interno all’assegnazione delle risorse destinate ai Comuni che, entro il 31 marzo, hanno presentato domanda per avviare un progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati nella rete “Sprar”.

In provincia di Salerno sono state accolte 9 domande per un totale di 283 posti.

I Comuni interessati sono dell’area Cilento-Vallo di Diano-Alburni. Padula ha ottenuto un finanziamento di 1.178.950 euro per l’accoglienza di 38 minori stranieri non accompagnati.

Gli altri otto Comuni salernitani, invece, hanno avuto il finanziamento di progetti che prevedono l’assegnazione di posti ordinari. Si tratta di: Ceraso (20 migranti) per 322mila euro; Casal Velino (16 migranti) per 249mila euro; Vibonati (10 migranti) per 158mila euro; Ottati (14 migranti) per 235mila euro; Piaggine (14 migranti) per 229mila euro; l’ Associazione di comuni Bellosguardo, Roccadaspide, Sacco (79 migranti) per 1232mila euro.

Il finanziamento da parte del Fondo gestito dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione è concesso a decorrere dal 1 luglio 2017, è assicurato per un triennio in misura fino al 95% del costo complessivo.

Lascia un Commento