Film su Angelo Vassallo, solo tre sindaci invitati all’anteprima. Il parere di Antonio Valiante

Il caso Angelo Vassallo ancora al centro di polemiche. Tutto nasce dall’anteprima della proiezione del film sul sindaco pescatore prevista per venerdì 5 febbraio al cinema Barberini di Roma alla presenza del Presidente del Senato, Piero Grasso. Alla prima infatti sono stati soltanto tre i sindaci del territorio, nello specifico i primi cittadini di Castelnuovo Cilento, Roscigno e Caselle in Pittari.

Il mancato invito alla maggioranza dei primi cittadini cilentani da parte di Dario Vassallo, fratello del sindaco pescatore e presidente dell’omonima fondazione, ha fatto esplodere la polemica.

In particolare ieri vi abbiamo riferito le dichiarazioni del sindaco di Gioi Cilento, Andrea Salati, che ha affermato “Certamente Angelo non avrebbe gradito e mai si sarebbe sognato di trovarsi in una situazione che lo vedeva isolato dai suoi colleghi rappresentanti del territorio che tanto amava”.

Oggi abbiamo raccolto il parere di Antonio Valiante, già vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania ma soprattutto grande amico di Angelo Vassallo.

Riascolta le sue dichiarazioni al microfono di Carmela Santi

Antonio Valiante caso Vassallo

Lascia un Commento