Filiera italiana del tabacco, siglata intesa con il Ministero Politiche Agricole

La Coldiretti commenta positivamente l’accordo tra Philip Morris e il ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio. L’intesa, la terza di questo genere siglata dall’azienda, riguarderà mille imprese concentrate in Veneto, Umbria e Campania, per un impegno di 21 milioni di chili di tabacco da acquistare ogni anno per i primi due.

Il colosso del tabacco si è impegnato ad acquistare nei prossimi cinque anni metà del tabacco prodotto in Italia, con un investimento totale di 500 milioni di euro. Secondo Coldiretti è un accordo importante per garantire stabilità e futuro al lavoro degli agricoltori impegnati in una coltivazione profondamente radicata in molti territori, dalla Campania al Veneto, dall’Umbria alla Toscana.

“Una intesa importante per l’economia e l’occupazione in Italia che – sottolinea la Coldiretti – è il primo produttore di tabacco dell’Unione Europea, con attorno ad 1/4 della produzione complessiva, sviluppata su 16.000 ettari”. “Un settore – conclude la Coldiretti – che ha dimostrato capacità di resistere alle forti sollecitazioni in questi anni, che hanno messo a dura prova gli imprenditori che hanno continuato a credere nel futuro ed a investire nel comparto”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento