Filiera del Grano. Coldiretti Salerno auspica un accordo per la pasta a km 0

Un accordo per promuovere il grano locale e la commercializzazione di pasta 100% salernitana sarà proposto dalla Coldiretti Salerno al Pastificio Antonio Amato. Lo scopo della proposta è quello di valorizzare il comparto cerealicolo locale e scongiurare le continue importazioni di grano estero.

“Antonio Amato è un’eccellenza del territorio e fa del brand “Salerno” un vanto e un valore aggiunto – sottolinea il presidente di Coldiretti, Vittorio Sangiorgio – adesso auspichiamo un passo in avanti sperando di poter favorire la sottoscrizione di accordi di filiera con i nostri produttori per la valorizzazione di grano locale, magari per il lancio di una linea di prodotti a Km0”.

La filiera cerealicola rappresenta un comparto strategico per il settore primario salernitano. In provincia di Salerno sono oltre 8mila gli ettari coltivati tra frumento tenero e duro e una produzione che supera i 300mila quintali. In Campania la provincia di Salerno è terza dopo quelle di Avellino e Benevento per aree destinate a frumento in particolare con l’Alto e Medio Sele, il Bussento, il Vallo di Diano e gli Alburni.

Un settore in crisi perché colpito anche dalla concorrenza sleale dei mercati esteri. E’ necessario incoraggiare – dice Coldiretti – percorsi di filiera esclusivamente locali, dalla produzione, alla trasformazione e commercializzazione, garantendo produttori e consumatori.

 

Lascia un Commento