Festeggiamenti di fine anno, nel Salernitano sei feriti per i botti e due giovani in coma etilico

Come ogni anno arriva puntuale anche il bilancio dei feriti per i botti di San Silvestro.

Sono in tutto 6 le persone rimaste ferite nel Salernitano, di cui tre finite all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Tra queste una donna di 52 anni che ha riportato ferite ed escoriazioni sul volto e sul corpo per l’esplosione di un petardo dopo essersi affacciata sul davanzale della finestra della sua abitazione. Un’altra donna 50enne ha riportato invece un trauma all’orecchio destro con una prognosi di sette giorni, così come un giovane di 25 anni. Trenta giorni di prognosi invece per due giovani dell’Agro per traumi da scoppio alle mani trasportati rispettivamente agli ospedali di Sarno e Nocera. Ad Amalfi è stato segnalato lo scoppio ravvicinato di un petardo vagante, intorno alla mezzanotte, che ha procurato alcune ferite lievi ad un trentenne turista palermitano. Alcune schegge lo hanno colpito a una gamba tanto che è stato necessario per lui il trasporto al Pronto Soccorso di Castiglione presso cui è stato medicato e subito dimesso.

Due giovani della Costiera, di età inferiore ai 25 anni, sono finiti in ospedale invece in coma etilico dopo aver alzato troppo il gomito durante i festeggiamenti. Sottoposti alla terapia del caso, sono stati dimessi nelle prime ore del giorno.

Nel corso della notte inoltre sono state effettuate dalle forze dell’ordine altre verifiche per individuare materiale esplodente. Nel Salernitano i carabinieri hanno sequestrato oltre venti chilogrammi di materiale non classificabile ed hanno denunciato due persone. La Guardia di Finanza ha poi sequestrato 205 chilogrammi di artifici e polvere pirica per i quali sono scattati un arresto e due denunce.

Da segnalare comunque in Campania la notevole diminuzione di operazioni nella notte dei vigili del fuoco in Campania: 24 interventi a fronte dei 95 dello scorso Capodanno.

A Salerno città però sono stati tanti i verbali e le rimozioni dei veicoli effettuate dalla Polizia Municipale. Scooter in controsenso, giovani senza casco e sosta selvaggia, purtroppo, hanno caratterizzato il centro e non solo.

Poco decoroso il tappeto di rifiuti in piazza Flavio Gioia, sul Corso cittadino e in altre numerose strade della zona orientale e centrale della città.

Lascia un Commento