Festa della Repubblica, cerimonia a Salerno. Il prefetto Malfi parla anche di morti bianche e migranti. L’intervista

Oggi 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana. Questa una sentita cerimonia a Salerno, Piazza Amendola, alla presenza anche del Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi.

Lo abbiamo intervistato sull’importanza della ricorrenza di oggi ma per noi è stata anche l’occasione per raccogliere alcune sue riflessioni su altre importanti questioni.  In primis il tema delle “morti bianche” sui luoghi di lavoro dopo i recenti casi verificatisi anche sul nostro territorio, da ultimo l’operaio Vito Cianci schiacciato da del materiale che stava scaricando da un camion nell’azienda agricola in cui lavorava ad Eboli. Ancor prima Salvatore Sirica travolto da un’auto durante le operazioni di scarico da una bisarca nella Zona Industriale di Salerno. Oggi i sindacati hanno lanciato un appello al prefetto chiedendo di ripristinare subito il coordinamento interforze di contrasto al lavoro irregolare e non sicuro per evitare altre morti bianche.

Con il prefetto abbiamo fatto anche un passaggio sulla questione migranti dopo le dichiarazioni del neo ministro degli Interni, Matteo Salvini. 

Ascolta l’intervista
Malfi Festa Repubblica

Lascia un Commento