Festa del papà, si rinnova la tradizione della Zeppola di San Giuseppe tra tradizione e modernità

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Le Zeppole di San Giuseppe come dolce vaccino per vincere la crisi sanitaria ed economica da Covid-19. Questa l’iniziativa, che vuole essere soprattutto una provocazione e dare fiducia nel futuro, della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo. La Consulta per l’occasione invita alla degustazione e naturalmente all’acquisto nelle Zeppole di San Giuseppe campane. All’iniziativa hanno aderito diversi maestri della pasticceria e dei prodotti trasformati da forno.

 

Il 19 Marzo, Festa del Papà, San Giuseppe, la fanno da protagoniste le discendenti di quelle storiche frittelle: le zeppole di S.Giuseppe che sono un dolce tipico della cucina Italiana, Napoletana in particolare e derivano da una tradizione antica risalente addirittura all’epoca romana. Secondo la tradizione dell’epoca, dopo la fuga in Egitto con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera e, per questo motivo, i romani gli diedero il simpatico appellativo di frittellaro. Proprio per questo motivo, le zeppole sono i dolci tipici della festa del papà, preparati per festeggiare e celebrare la figura di San Giuseppe.

Nella sua versione attuale, la zeppola di San Giuseppe nasce come dolce conventuale: secondo alcuni nel convento di S.Gregorio Armeno, secondo altri in quello di Santa Patrizia. La prima zeppola di San Giuseppe  che sia stata messa su carta risale comunque al 1837, ad opera del celebre gastronomo napoletano Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino. La Zeppola di San Giuseppe, è stata iscritta nell’albo dei prodotti tradizionali del Mipaf. “Sarebbe interessante avviare un progetto di promozione e valorizzazione della pasticceria artigianale e tradizionale partenopea insieme ai Pasticceri Campani”, dichiara il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, Rosario Lopa.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento