Ferito sul lavoro, muore camionista 42enne di Palomonte

È morto ieri mattina nel reparto di rianimazione dell’ospedale Ruggi di Salerno, il camionista 42enne di Palomonte, Antonio Casciano, rimasto ferito qualche settimana fa, all’interno di un capannone industriale della Piana del Sele.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il camionista, che era dipendente di una ditta di autotrasporti di Palomonte, stava lavorando su un automezzo quando, per cause ancora in corso di accertamento da parte della Magistratura, sarebbe caduto accidentalmente a terra battendo la testa al suolo.

Trasportato al Ruggi, era stato ricoverato nel reparto di rianimazione dove era stato sottoposto a tutte le cure sanitarie del caso ma, con il passare dei giorni, le condizioni di salute si sono aggravate fino alla morte avvenuta ieri mattina. Intanto sull’accaduto indaga la Procura della Repubblica di Salerno che ha aperto un’inchiesta mentre la salma dell’uomo è stata sequestrata, in attesa dell’autopsia sul cadavere che verrà effettuata nelle prossime ore per stabilire la causa del decesso.

Un passato da imprenditore nel settore della panificazione, Antonio Casciano lascia moglie e figli. Sotto shock, tutta la comunità di Palomonte dove il 42enne viveva ed era conosciuto da tutti.

Antonio Casciano

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento