Federalberghi Campania contro la proroga delle misure restrittive anti-covid, “turismo destinato a morire”

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

“La proroga delle misure restrittive anti-Covid per gli ingressi in Italia rischia di essere il colpo di grazia per il turismo campano” sono le parole di Costanzo Iaccarino, presidente regionale di Federalberghi Campania, commentando l’ordinanza firmata nelle scorse ore dal ministro della Salute, Speranza.

 

A suscitare le maggiori perplessità è la norma secondo cui, fino al prossimo 30 agosto, è confermato l’obbligo di isolamento fiduciario per cinque giorni, oltre che quello di sottoporsi a test molecolare o antigenico al termine di questo periodo, per chi proviene dalla Gran Bretagna.

“Le restrizioni disincentivano le prenotazioni e rendono di fatto impossibile una vacanza in Italia – così spiega Iaccarino – ricordando che da sempre la Campania è meta preferita dai vacanzieri anglosassoni con circa due milioni di presenze annue. “Di questo passo, il turismo regionale è destinato a morire già ai primi di settembre. Il Ministero ne è consapevole? Al presidente del Consiglio sono state chiarite le conseguenze dell’ordinanza?» così il presidente regionale di Federalberghi.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento