Fase 2, tutto quello che c’è da sapere per i cittadini campani

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Al via da domani la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

Da domani riprende l’attività dell’asporto del cibo sulla base di precise norme: il servizio dovrà essere svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online; il banco vendita sarà posto all’ingresso dell’esercizio commerciale; i gestori saranno responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali responsabili consegna per il domicilio; sarà assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti. Il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.

 

Da domani inoltre potranno riaprire anche le concessionarie di autoveicoli dove ci si potrà recare per acquistare un veicolo, fare un tagliando, effettuare cambio pneumatici e altre attività di manutenzione. 

Inoltre per il settore della nautica è stato ribadito che sono consentite le attività di manutenzione e rimessaggio e anche la consegna delle imbarcazioni.

Da domani, con l’inizio della Fase 2 dell’emergenza coronavirus, in Campania è obbligatorio l’uso delle mascherine nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico. Non sono obbligati a indossarle i bambini al di sotto dei sei anni e coloro che hanno forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina.

Per quanto riguarda l’attività motoria, sono state eliminate le fasce orarie in cui era consentita l’uscita dei cittadini per le passeggiate. Rimane in vigore solo la fascia oraria tra le 6 e le 8:30 del mattino anche per coloro intendono svolgere attività sportiva con corsa veloce e senza mascherina (da portare comunque in tasca), rispettando comunque il distanziamento sociale. 

Tutte le persone in arrivo su treni interregionali alle stazioni ferroviarie di Napoli, Salerno, Benevento, Caserta e presso le altre che saranno individuate dall’Unità di Crisi regionale, ma anche tutti coloro che arrivano ai caselli autostradali, agli aeroporti o negli altri punti di accesso al territorio regionale, sono obbligati a sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea. In caso di temperatura pari o superiore a 37,5 °C, dovranno sottoporsi a test rapido Covid-19, e autocertificare il luogo dove sarà osservato l’isolamento domiciliare. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp