Farmaci rubati nel Cilento, arrestate oggi due persone

Due persone sono state arrestate questa mattina dai carabinieri di Vallo della Lucania per aver compiuto furti di farmaci, anche salvavita, all’interno dei presidi ospedalieri di Vallo della Lucania, Agropoli, Capaccio, Roccadaspide e Sapri. Le indagini dei militari dell’Arma, coordinate dalla Procura di Vallo della Lucania, erano iniziate verso la fine del 2013, a seguito di una serie di denunce presentate da personale medico dei presidi visitati dai ladri.

La stima del valore dei farmaci trafugati ed illecitamente immessi nel mercato emersa dall'indagine tutt’ora in corso è di oltre 150mila euro. Farmaci che, oltre al loro valore economico, sono ritenuti di grande interesse sociale poiché di rilevante importanza per la cura di malattie specifiche e specialistiche.

Dalle indagini dei carabinieri è emerso che i due arrestati si sono resi responsabili dei furti in diverse farmacie del Cilento con una certa continuità, stabilità ed intensità. Insomma è apparso evidente che il fenomeno non poteva essere considerato un fatto casuale o estemporaneo, ma il frutto di una attività illecita posta in essere nel tempo da più persone. Le indagini proseguono per individuare eventuali complici. 

Lascia un Commento