EXPOSCUOLA – Oggi l’ultima tappa della kermesse. Notizie e collegamenti su Radio Alfa

Termina oggi ad Eboli il viaggio di Radio Alfa ed Exposcuola, il Salone del Confronto tra le proposte formative d’Europa e del Mediterraneo nel mondo della scuola campana.  Chiudiamo  Exposcuola di quest’anno a Eboli anche perché siamo certi che nella prossima edizione dell’iniziativa dovremo lavorare molto innanzitutto in quelle scuole e in quei territori simbolo di un Mezzogiorno che, seppure abbandonato dalla politica e dalle istituzioni centrali, ha tutte le carte in regola per trovare la svolta di cui tutti avvertiamo l’esigenza. Ed Eboli a mio avviso può candidarsi a Capitale simbolica di un Sud che proprio grazie alla scuola e alle nuove generazioni può mettere in moto un sistema virtuoso per la prospettiva”. Con queste parole Andrea Iovino di ritorno dai fasti di Capua, in cui con la giornata di Exposcuola è stata sancita una rilevante proposta di turismo scolastico che accoglie tanti comuni dell’Italia Meridionale basata sugli itinerari derivanti da testimonianze della Longobardia Minor, annuncia la tappa conclusiva di Exposcuola che si terrà oggi a Eboli. Una giornata che si annuncia molto ricca e che coinvolge tutte le scuole di questa splendida realtà della Piana del Sele “Non soltanto le scuola ma anche una splendida emergenza che è il Museo Archeologico di Eboli, un sito che, ritengo, debba essere ulteriormente valorizzato sia per la proposta intrinseca ma anche per il pregevole lavoro che la Direttrice e l’Amministrazione Comunale stanno mettendo in campo nell’intento di porre il Museo, appunto, in relazione con l’offerta formativa di Eboli e della Piana. Il racconto della nostra storia, di quello che eravano, è di fondamentale importanza per preparare le nuove generazioni alle grandi sfide che abbiamo e hanno davanti a loro”. Cuore della giornata Exposcuola a Eboli sarà l’Istituto Comprensivo Virgilio di Santa Cecilia “Vogliamo chiudere proprio in questa scuola perché a nostro avviso anche per la prospettiva può essere un grande esempio in cui coltivare l’intercultura come un valore aggiunto. Da qui a breve i figli degli immigrati potranno con i nostri bambini condividere un percorso di costruzione di una cultura comune intrisa di mediterraneità. Poi il partner di Exposcuola di quest’anno ha proprio sede nei pressi di questa scuola, il Consorzio Terra Orti che quest’anno ci ha dato la grande possibilità di organizzare un percorso di ottimizzazione dell’offerta scolastica partendo dalla sana alimentazione e dal consumo di frutta e verdura che, in più modi, riconduce alla nostra identità e alla nostra civiltà contadina. Il Museo Archeologico, invece, sarà la sede in cui con gli istituti superiori ebolitani potremo confrontarci con la legalità e l’orientamento”. Collegamenti e notizie su Radio Alfa.

Lascia un Commento