Export, la Cna in Cina con 150 Pmi. Il progetto del Da Vinci Village presentato a Napoli

Sono 150 le piccole e medie imprese italiane, molte della Campania, ad andare in avanscoperta in in Cina, nella città di Ningbo, il porto più grande del mondo. La Cna, Confederazione nazionale dell’artigianato, ha lanciato un progetto con il distretto della città cinese e che tra due anni porterà alla nascita del “Da Vinci Village”, un centro commerciale da 60.000 metri quadrati tutto dedicato all’italian style.

Il distretto di Ningbo è in una provincia che conta ben 45 milioni di abitanti, collegata a Shangai attraverso un lungo ponte sullo stretto.  Ningbo è una città costiera cinese molto importante, ha il porto più grande del mondo che fa volumi di merci in transito enorme. Napoli e Ningbo sono molto simili, due città complementari. Ningbo ha un pil di circa 13 miliardi di euro. E’ un polo produttivo importante ma vuole aprirsi al mondo e per questo accolgono le aziende campane e italiane.

Il processo di sviluppo che la Cna sta portando avanti si inserisce nel progetto tra Italia e Cina nell’ambito della Via della Seta, e porta alla nascita di un village sulla sartoria e artigianalità, che si chiamerà “Da Vinci Village”. Il progetto è stato presentato ieri a Napoli nell’ambito di un convegno organizzato da Cna. Le imprese campane saranno i primi ambasciatori dell’Italian style” in Cina.


Lascia un Commento