Ex Apoff, il sindaco di Eboli Cariello chiede un incontro all’Agenzia per il demanio

Dopo lo sgombero dell’intera area dell'ex Apof di Eboli, si pensa a un riutilizzo della struttura.
Il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, ha chiesto un incontro con
l’Agenzia per il Demanio, "affinché si studi la possibilità di dare immediatamente una soluzione per la struttura confiscata prima, e liberata dall’occupazione irregolare dopo”.
Per il sindaco di Eboli, Cariello è necessario prima di tutto 
individuare le risorse necessarie per la rimozione dell’amianto presente che fa delle strutture dell’ex Apoff una vera bomba ecologica nel cuore della Piana del Sele.
Unica strada per evitare che la struttura possa nuovamente diventare un ghetto, secondo Cariello, è individuare immediatamente la migliore ipotesi di rilancio.

Lascia un Commento