Evasione fiscale da oltre un milione nel Cilento su B&B e case vacanza

Un’evasione fiscale di oltre un milione di euro a carico di proprietari di B&B e Case vacanza nel Cilento è stata scoperta dalla Guardia di Finanza nel corso di un’operazione denominata “Bed & Black”.

I finanzieri di Agropoli hanno incrociato i dati ricavati dagli elenchi comunali delle strutture ricettive extralberghiere abilitate ad operare sul territorio con le informazioni presenti sulle principali piattaforme web che pubblicizzano offerte di case vacanze e “bed & breakfast” a destinazione turistica. E’ stato accertato che i proprietari di ben 65 appartamenti e di 3 “bed & breakfast” non erano in possesso delle autorizzazioni comunali per l’esercizio di questo tipo di attività. 

In particolare, le Fiamme Gialle hanno verificato che due fratelli di Agropoli hanno sottratto al Fisco circa 270mila euro derivanti dalla locazione turistica di 29 mini-appartamenti in località Licinella di Capaccio–Paestum, mentre due nuclei familiari di Santa Maria di Castellabate, proprietari di altri 22 appartamenti locati per il periodo estivo, hanno evaso redditi per circa 600mila euro.

Altri due gestori di “bed & breakfast”, ad Agropoli, affittavano completamente “in nero” le camere delle proprie strutture. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento