Etica e affari negli Emirati Arabi Uniti, a Scala un focus in vista dell’Expo Dubai 2020

In preparazione dell’Expo di Dubai del 2020 a Scala in Costiera Amalfitana, giovedì 31 ottobre, si terrà un focus su etica e affari negli Emirati Arabi Uniti, organizzato all’Auditorium “Lorenzo Ferrigno” dalle 10:30 alle 16.

Sarà un confronto su un tema di strettissima attualità tra i rappresentanti delle Istituzioni civili e religiose, industriali, operatori economici, liberi professionisti, docenti universitari chiamati a discutere sul rapporto tra il mondo degli affari e i valori umani, etici, ambientali.

L’incontro offrirà spunti di riflessione sui temi della logica del mercato, degli affari, del profitto e la responsabilità delle imprese con lo scopo di sottolineare il ruolo etico e sociale delle imprese italiane, sempre più proiettate in un contesto internazionale e globale.

Il riferimento agli Emirati Arabi Uniti non è casuale: oggi Dubai è considerato un importante centro mondiale economico, commerciale e finanziario che il prossimo anno ospiterà la prima Expo universale in un Paese arabo. 

All’iniziativa, che ha raccolto il patrocinio morale della Camera di Commercio di Salerno, di Confindustria Salerno, Confagricoltura, ANICAV e degli Ordini dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno e di Nocera Inferiore, interverranno, tra gli altri, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi; ci saranno anche europarlamentari, docenti universitari, magistrati, rappresentanti della Regione Campania ed imprenditori. 

Particolarmente attese le presenze annunciate da Dubai, da dove giungeranno due testimonials dell’imprenditoria italiana che opera da anni in Dubai. Saranno presenti infatti il capitano Raffaele Rognoni, imprenditore nel settore nautica, ed Edoardo Valente, imprenditore nel settore Information Tecnology, che offriranno la propria testimonianza di successful cases.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento