Estradizione di Ouali in Belgio, via libera dalla Corte d’Appello di Salerno

La Corte d’Appello di Salerno ha dato il via libera all’estradizione in Belgio di Jamal Eddine Ouali, il 39enne algerino arrestato sabato scorso a Bellizzi con l’accusa di aver fornito assistenza e documenti ai terroristi che hanno agito a Parigi ed a Bruxelles.  

La decisione è arrivata dopo un'ora e quaranta minuti di dibattimento e poi circa un’ora di Camera di Consiglio.

La Corte d’Appello aveva chiarito comunque che si opponeva all’estradizione dell’algerino così come il legale di Ouali.

Durante l'udienza l'algerino ha reso spontanee dichiarazioni e ricostruito tutte le tappe dal 2013 ad oggi, cioè da quando partì da Dubai per il Belgio, dove fondò una società di import-export di abbigliamento che provvedeva a vendere via web.

Ouali avrebbe ricordato anche l'ultimo suo viaggio, quello del gennaio scorso, quando decise, assieme alla moglie, di lasciare il Belgio per vivere in Italia dove ha chiesto il permesso di soggiorno.

L'algerino ha ribadito la sua estraneità ai fatti contestatigli.

L'avvocato Cembalo che difende Ouali ha dichiarato che farà ricorso in Cassazione

Lascia un Commento