Esplosione pacco bomba a Montecorvino Rovella. Giampiero Delli Bovi perde una mano, a rischio l’altra

Sono state rese note le condizioni del giovane avvocato Giampiero Delli Bovi, 29 anni, bersaglio di un attentato davanti la porta di ingresso della sua abitazione di famiglia, a Montecorvino Rovella.

L’esplosione di un pacco bomba trovato davanti al cancello è costato al 29enne la perdita della mano sinistra, che è stato condotto in ambulanza al Ruggi di Salerno, dove i medici hanno tentato di salvargli gli arti. Il Primario della Rianimazione ha presentato il bollettino medico del giovane, arrivato in ospedale sveglio e cosciente. 

“Agli arti superiori –  ha spiegato il dottor Renato Gammaldi, direttore dell’unità di Rianimazione –  erano evidenti lesioni da scoppio a carico di entrambe le mani e l’assenza della mano sinistra. Al collo era evidente un enfisema sottocutaneo. Il paziente presentava numerose ferite lacero-contuse al volto, al torace e alle gambe; è stato sedato per lenire il dolore”. I controlli effettuati hanno escluso lesioni encefaliche o emorragie intracraniche, lesioni vertebrali e di organi addominali.

“Allo stato il paziente – conclude la nota – è sottoposto a intervento chirurgico ortopedico di revisione delle lesioni da scoppio”. Molto probabilmente perderà anche la mano destra.

Si indaga per risalire agli autori del gesto criminale e alle motivazioni.

dottore Gammaldi

Lascia un Commento