Esondato il Sele, decine di persone sgomberate a Capaccio-Paestum, la rabbia del sindaco (AUDIO)

Decine di persone sono state evacuate ieri sera dalle lore case a Capaccio-Paestum a causa dell’esondazione del fiume Sele, nelle località Brecciale, Trentalone e Via della Riforma. Le acque del fiume hanno invaso case rurali e alcune aziende agricole. Sul posto per molte ore hanno lavorato il personale del Nucleo di Protezione Civile del Comune, volontari e personale della Croce Rossa. Sono giunti anche i vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e gli operai del Consorzio di Bonifica.

L'area interessata dall'esondazione era già stata inondata dal Sele nel 2010 e lo scorso anno e, proprio per questo motivo, il sindaco di Capaccio-Paestum, Italo Voza, ha commentato con amarezza il fatto che i progetti dei Consorzi di Bonifica non trovano ancora una risposta finanziaria adeguata in Regione Campania.

Ascolta qui il sindaco Voza intervenuto a Radio Alfa…

Intervista Voza

Lascia un Commento