Escursionista precipitato a Petina, eseguita l’autopsia

E’ stata effettuata ieri all’ospedale “Luigi Curto” di Polla, l’autopsia sul corpo dell’uomo di circa 30 anni precipitato da un’altezza di circa 40 metri mercoledì scorso sul Monte Figliolo a Petina.

L’esame autoptico, disposto dalla Procura di Lagonegro, è stato eseguito dal dottor Adamo Maiese. L’identità della vittima non è stata ancora accertata.  

Insospettiscono i tagli presenti sui polsi dell’uomo che farebbero ipotizzare anche il gesto estremo. Addosso non aveva nè documenti e nemmeno un telefonino.

Le indagini sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina che al momento non hanno ricevuto o saputo di denunce di scomparsa ricollegabili all’uomo.

Lascia un Commento