Emergenza idrica, provvedimenti nel Cilento e nella Valle dell’Irno

Nove comuni cilentani sono senz’acqua. La Consac ha diffuso un nuovo avviso con il quale comunica che a causa della notevole riduzione delle portate idriche delle fonti di approvvigionamento, sarà sospesa l’erogazione idrica per consentire l’accumulo nei serbatoi. I comuni interessati sono: Cannalonga, Moio della Civitella e frazione Pellare, Gioi e frazione Cardile, Salento, Orria e frazione Piano Vetrale, Perito e frazione Ostigliano, Stio e Campora.

L’interruzione idrica avverrà a partire dalle ore 16 di tutti i giorni fino alle 8 del giorno successivo, fino a nuovo avviso.

A causa della perdurante grave siccità l’Ausino procederà alla razionalizzazione della erogazione dell’acqua. Nelle frazioni Fusara e Caprecano e in località Fariconda alta a Baronissi i rubinetti rimarranno chiusi dalle ore 22.00 alle ore 6.00 lunedì, mercoledì, venerdì

 

Lascia un Commento