ELEZIONI – Una vera epidemia da voto

Sembra essere scoppiata una vera e propria epidemia nei comuni della provincia di Salerno. Tutti al voto, perché l’appuntamento con le elezioni provinciali del giugno sono un’occasione troppo ghiotta per non tornare alle urne anche per le amministrative, anche nei comuni dove la scadenza del mandato non coincideva con quella delle provinciali.
L’ultimo caso di contagio, in ordine di tempo, è quello che ha investito 11 consiglieri su 20 del Consiglio Comunale di Baronissi: nella serata di ieri gli esponenti dell’amministrazione della Valle dell’Irno hanno deciso di rassegnare le dimissioni in massa, provocando, automaticamente, lo scioglimento del Consiglio ed il “licenziamento” della Giunta guidata dal sindaco Franco Cosimato. L’esponente del Partito Democratico paga, con ogni probabilità, la debolezza di una maggioranza composta da forze molto (diciamo troppo) variegate ma anche un momento di grande confusione all’interno del PD. E così anche i cittadini di Baronissi, nel giugno prossimo, saranno chiamati a scegliere un nuovo sindaco ed un nuovo consiglio comunale.
Da Baronissi a Vietri sul Mare, da Nocera Superiore a Battipaglia. Si tratta di comuni della provincia di Salerno chiamati alle urne in maniera anticipata. Per i primi due comuni la crisi è stata tutta interna al centro sinistra (con le crisi per le giunte Cosimato e Giannella), per gli altri due centri della provincia di Salerno, invece, il problema è nato all’interno del PDL. Segnali preoccupanti per tutto il sistema dei sindaci, perché evidentemente qualcosa si è rotto nel giocattolo delle amministrazioni locali dove, proprio la figura del primo cittadino, riusciva ad essere un collante tra i partiti ed anche una garanzia per i cittadini.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento