Elezioni, Piero De Luca “nessun ripescaggio, nessun resto, voti conquistati”. Ascolta

Piero De Luca, figlio del governatore campano, eletto alla Camera dei Deputati in quota proporzionale come capolista del Pd a Caserta, ieri sera ha tenuto un incontro al suo comitato elettorale di Salerno per un’analisi del voto del 4 marzo.

“Anche a Salerno – ha detto De Luca Jr – abbiamo registrato un voto di protesta e di disagio nazionale che spiega il dato numerico ottenuto qui, così come in tante altre parti del Paese e soprattutto del Mezzogiorno. Mi pare assolutamente evidente – ha aggiunto – che sia un dato di valenza nazionale che non ha nulla a che vedere con il dato locale, amministrativo o regionale, a prescindere da quello che pensa qualche commentatore”.

“Nonostante questa ondata politica nazionale, peraltro, – ha ribadito Piero De Luca – mi pare doveroso riconoscere il risultato estremamente positivo ottenuto dal nostro Pd e dalla coalizione di centrosinistra qui a Salerno città e in provincia di Salerno. Siamo ampiamente sopra la media nazionale e non era per niente scontato”.

Il neo-parlamentare De Luca ha poi spiegato che il dato di Salerno città e del Collegio è superiore a 14 circoscrizioni nazionali, è un dato in controtendenza e superiore rispetto a quello nazionale.

De Luca poi non vuole parlare della sua elezione come effetto di un ripescaggio, ma come risultato ottenuto sul campo.

Ascolta le dichiarazioni di Piero De Luca in conferenza stampa

Piero De Luca su elezioni

Lascia un Commento