ELEZIONI – La maledizione del collegio 17

Sarà il numero che lo contraddistingue, sarà la situazione politica molto ingarbugliata, sarà la quantità e la qualità degli aspiranti candidati al consiglio provinciale, ma il collegio numero 17, quello che racchiude al suo interno i comuni di Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella, Acerno e San Cipriano Picentino sta dimostrando, per dirla con una parola positiva, una grande “vivacità”.
Chi sono i protagonisti di questa battaglia? In primo luogo il Consigliere Regionale del Partito Democratico Ugo Carpinelli, poi l’assessore provinciale uscente Corrado Martinangelo ed infine il sindaco del Comune di San Cipriano Attilio Naddeo, in scadenza di mandato. La questione parte dalla candidatura per le provinciali: per il PD il direttivo provinciale ha scelto proprio il primo cittadino Naddeo, sostenuto da Tino Iannuzzi e Alfonso Andria. Una decisione che ha costretto l’assessore in carica Martinangelo ad “emigrare” nel collegio Battipaglia 2, rinunciando ai voti del suo territorio. In questa girandola di candidature, chi non è stato neppure consultato è il consigliere regionale Carpinelli che, nelle sue intenzioni, avrebbe voluto indicare come candidato al consiglio provinciale l’attuale sindaco di Giffoni Valle Piana Paolo Russomando, in maniera tale da avere strada libera per tornare alla guida del centro dei Picentini.
A questo punto la battaglia politica non si ferma perché, nel collegio 17, resta ancora aperta la questione per la Lista del Presidente. Ed ecco allora il colpo a sorpresa: Carpinelli ha chiesto, direttamente, al Presidente Villani di poter scendere in campo, per portare acqua al mulino del candidato del PD ma soprattutto per dimostrare, nel collegio maledetto, la sua reale forza elettorale.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento