Effettuata l’autopsia sul corpo di Vincenzo Caruso ucciso da un rumeno a Roccagloriosa. Si cerca di capire chi ha aggredito per primo.

E' stato effettuato stamattina presso l'ospedale di Sapri, l'esame autoptico sul cadavere di Vincenzo Caruso l'uomo ucciso martedì scorso a Roccagloriosa. L'esame è stato effettuato dal dottor Adamo Maiese alla presenza dei difensori delle persone offese e del consulente tecnico della difesa.
L'esame medico legale dovrà servire a far luce sui momenti precedenti alla morte. Si cercano conferme all'ipotesi della legittima difesa come dichiarato nel corso dell'interrogatorio dal giovane rumeno arrestato per l'omicidio
.
Resta il fatto che le lesioni riscontrate in sede di esame autoptico nella regione cranio encefalica non sembrano compatibili con l'eventuale reciprocità di colpi. 

Caruso oltre a numerose ferite da taglio inferte da una zappa, presentava un'imponente frattura nella regione frontale del cranio con interessamento di tutta la zona occipitale ed una frattura a mappamondo che ha provocato una devastante ematoma subdurale con conseguente emorragia cerebrale.

Lascia un Commento